Il Parlamento Europeo studia l'Open Source

Il Parlamento Europeo non ha dubbi: la via è l'Open Source. Da tempo pare che i nostri governanti europei cerchino di mettere a punto un'infrastruttura informatica Open capace di sostituire quella odierna, totalmente proprietaria; e pare che qualche piccolo sforzo si faccia.

Scritto da minopausa, il 11-04-2008
LinkConsiglia

La PAL sceglie l'Open Source

L'ISTAT fornisce delle cifre particolarissime e incoraggianti: le pubbliche amministrazioni locali dimostrano una grandissima attenzione verso l'Open Source. Parliamo di una consistente percentuale, il 44,6%, che indica la presenza di software open source nei sistemi di posta e addirittura di un 49,3% per i sistemi di office automation. Questi sono dati e commenti forniti da Diego Zanga, esperto software nella Pubblica Amministrazione, alla redazione di Punto-Informatico.it. E questa notizia ci fa davvero sognare e sperare per il futuro! Ma non è tutto...

UNICEF userà Wiki e OpenSource

UNICEF è sempre stata famosa per le sue lodevoli iniziative atte a difendere i diritti dei bambini; anche la notizia che apprendiamo oggi è davvero sorprendente: UNICEF impiegherà qualunque mezzo di comunicazione, dal telefono alla radio, dal computer al cellulare, per poter dare la possibilità ai bambini di tutto il mondo di potersi mettere in contatto. Per fare tutto ciò, UNICEF ha accennato a dare vita a svariati progetti usando Wiki e l'Open Souce.

Scritto da minopausa, il 28-03-2008
LinkConsiglia

La Commissione vuole l'Open Source

img  ...  La Commissione Europea ha deciso di usare il software Open Source il più possibile nei futuri progetti di IT. È una bella notizia per il mondo del software libero che stà mostrando una crescita vertiginosa in quest'ultimo anno, grazie a decisioni come questa. Non mancano le dichiarazioni d'occasione da parte della Commissione: «il software open source sarà la piattaforma di sviluppo e distribuzione preferita». Siim Kallassbdiysbf, commissario agli affari amministrativi, specifica che tutto ciò non vuole essere una strategia per l'Open Source. La stessa Commissione Europea, infatti, ha mostrato interesse per l'Open Source già dal 2000...

Conversione file .uif

img ...   Alcuni di noi potrebbero aver scaricato da varie fonti uno o più file con estensione .uif. Questa estensione, che stà per Universal Image Format, identifica dei particolari file di immagine disco introdotti da MagicISO, un software per Windows che si occupa di gestire svariati tipi di questi file. Per chi possiede GNU/Linux un file del genere diventa praticamente ingestibile ma possiamo usare un piccolo software tutto made in Italy per convertire questi file in .iso, onde poter risolvere brillantemente la questione. Stiamo parlando di UIF2ISO.

Scritto da minopausa, il 11-03-2008
LinkConsiglia

ERLUG punta gli istituti superiori

Emilia Romagna Linux User Group ha recentemente dato vita ad una simpatica ed interessante iniziativa: ha inviato a 180 istituti superiori dell'Emilia Romagna un pacchetto contenente del materiale informativo sul software libero, sui formati aperti e sul sistema operativo GNU/Linux. In questa maniera si intende convincere i docenti di questi istituti ad adottare tecnologie aperte per l'insegnamento usando una distribuzione libera e per dare agli studenti l'opportunità di conoscere Linux e il mondo Open Source.

Passenger sceglie Iona

IONA Technologies, azienda leader nella fornitura di soluzioni SOA distribuite per ambienti IT, annuncia che Passenger, leader tecnologico nella creazione di rapporti collaborativi tra i brand ed i clienti più importanti, ha scelto IONA per supportare la propria implementazione di Apache ActiveMQ, la più nota e potente piattaforma di messaging e integrazione open source e JMS-compliant. Passenger implementerà IONA FUSE Message Broker, la versione di ActiveMQ testata, certificata e pienamente supportata da IONA, per offrire integrazione orientata ai servizi alla piattaforma di customer collaboration di Passenger.

Il primo film Open-Source: Elephants Dream

Elephants Dream è il primo film di animazione 3d creato completamente con software free (in questo caso si tratta di Blender) che si pone come obbiettivo quello di far conoscere a tutti la potenzialità dei programmi liberi.Continua... 

La febbre bianca [2]

Un iPod per tutti e per nessuno. Un MacBook per pochi (invidiabili?). Un momento di riflessione  per fare il punto della situazione sul mondo, sui prodotti, sulla moda e sulla filosofia Open Source (o presunta tale) di Apple che stà investendo la nostra società oggigiorno. Ecco qui la seconda parte dell'articolo...

Fidatevi di F-Secure, è lui la nostra sicurezza!

Stamattina ho incrociato sulla mia strada una di quelle affermazioni che mi fanno inc*****e nero! L'argomento della questione è Android, la piattaforma by Google per i Cellulari (forse sarebbe meglio dire Smartphone, oppure la parola per indicare la vera fusione fra Notebook e cellulari devono ancora inventarla... ). Ora non voglio disquire sulla bontà del progetto, dell'idea, sul potere di Google e così via, però osservo con estrema attenzione la situazione in perenne evoluzione. È di oggi la notizia, da me letta qui, che Mr. F-Secure ha dichiarato che:«Se Android diventasse una piattaforma completamente aperta, utilizzata da molte persone, i rischi di sicurezza sarebbero sicuramente maggiori di quelli legati a Symbian.»







Collabora

ZioBudda.net sta crescendo sempre di più, ma mi serve una mano per portare avanti i progetti e per rendere il sito sempre più bello e pieno di informazioni.






Si ringrazia:

Unbit.it Cybernetic.it website counter