Lunga vita ai dischi SSD con Ubuntu

Accorgimenti per per ottimizzare Ubuntu con l'uso del SSD (disco allo stato solido). Piccole modifiche per mantenere alto il livello delle prestazioni nel tempo.

Scritto da , il 07-09-2011
LinkConsiglia

Nuova versione 2.0. 1 per System Rescue Cd, insieme di utilità gratuite per la gestione delle partizioni del disco fisso.

system_rescue_cd.png System Rescue Cd è basata su Gentoo, nelle parti che compongono il sistema operativo, Windowmaker come desktop ultraleggero. Contiene svariate utilità di sistema, come parted, partimage, fstools..., oltre ad alcuni tool come editors, midnight commander, network tools. Il kernel supporta la maggior parte dei file system, come ext2/ext3, reiserfs, reiser4, xfs, jfs, vfat, ntfs, iso9660, oltre ai file system di rete come nfs e samba. Succede a volte di trovarsi di fronte a problemi con partizioni o file system che è difficile risolvere con il sistema installato, partizioni cancellate per errore, bootloader mancanti, file system corrotti ecc; in questi casi diventa indispensabile un cd-live che permette di rientrare nel sistema e correggere, quando possibile, eventuali magagne. Oggi ci sono moltissimi cd-live che permettono questo, quasi tutte le distribuzioni hanno una “Live” scaricabile che permette di fare queste operazioni ma non hanno il set di programmi e la leggerezza che possiede ad esempio System Rescue Cd.

Come aggiornare facilmente qualsiasi disco rigido con Linux

swap-disco-fisso[1].jpg La memoria è a buon mercato. Naturalmente, questo è tutto relativo. Avendo lavorato con personal computer per due decenni, posso tranquillamente fare una simile affermazione, dal momento che dal mio punto di vista il fatto che io possa avere un terabyte per meno di 100 euro, sembra poco meno di sorprendente. Ci sono un paio di modi per aggiornare un disco: è possibile installare un nuovo sistema operativo sul disco nuovo poi tirare tutti i tuoi dati personali. Questo è goffo, perché dovrete re-installare tutte le applicazioni e ottimizzare le impostazioni di configurazione si era sul disco vecchio. Un modo migliore è quello di clonare tutto il disco vecchio a uno nuovo, in modo da non dover re-installare nulla. Con Linux si può.

Scritto da ubuntulandnireblog, il 21-10-2009
LinkConsiglia







Collabora

ZioBudda.net sta crescendo sempre di più, ma mi serve una mano per portare avanti i progetti e per rendere il sito sempre più bello e pieno di informazioni.






Si ringrazia:

Unbit.it Cybernetic.it website counter