Lista nuovo Software - Ubuntu e Derivate

software_ubuntu.jpg Una interessante raccolta di software per Ubuntu e le sue derivate. La lista accorpa in unica pagina, del Forum Majorana, sia il materiale disponibile in fonti esterne che applicazioni reperibili in Ubuntu Software Center. L'intento è quello di offrire più dettagli possibili in merito al software, e fornire l'ultima versione disponibile: La raccolta è stata curata da è stata realizzata da Roberto Tota, componente del Majorana Forum Team con username procton771 .. continua …

Scritto da martigues, il 19-06-2013
LinkConsiglia

Trucchi per Ubuntu e Derivate - Raccolta

trucchi_ubuntu.jpg Una interessante raccolta di trucchi e consigli per Ubuntu e le sue derivate. La lista accorpa in unica pagina gli argomenti e le indicazioni esistenti nel Forum del Majorana. Inoltre riporto altre raccolte di trucchi già pubblicate dal sito Majorana. In definitiva si è ottenuta una vetrina di considerevole dimensione in materia di tips and tricks (suggerimenti e trucchi). La raccolta è stata curata da è stata realizzata da Roberto Tota, componente del Majorana Forum Team con username procton771 ... continua …

Nuova versione per CrunchBang un Ubuntu più leggero e veloce

crunchbang.png CrunchBang Linux è una distribuzione basata su Ubuntu, che fa uso del window manager Openbox e di applicazioni GTK+. Benché non indicato per computer datati, viene presentato come “Un Ubuntu più veloce” (A Faster Ubuntu) sin dal boot-up (date le prestazioni migliorate in fase di avvio della distro firmata Canonical, l’affermazione citata sarebbe da verificare) ed il suo scopo principale è quello di offrire un giusto compromesso fra velocità e funzionalità. CrunchBang Linux mette a disposizione un buon corredo di programmi, fra cui xfce4-terminal, il file manager ROX-Filer, i browser Epiphany e Firefox, Thunderbird, Eye of GNOME, gFTP, GIMP, OpenOffice.org, Audacity e Rhythmbox; con il rilascio della versione 7.10.02, sono stati introdotti anche Brasero (stessa cosa avvenuta con Ubuntu), Gizmo e Skype, PyTube, VLC (come player di default), Deluge BitTorrent e GNU Screen. CrunchBang Linux è disponibile come LiveCD (580MB), ma va precisato che il disclaimer ne sconsiglia l’uso a chi è in cerca di un sistema stabile.

Scritto da Hugo, il 11-12-2010
LinkConsiglia

Pinguy OS: Ubuntu ancora più semplice, un aspetto grafico più ricercato e una maggiore usabilità.

pinguy-jvbxckujv.png Se avete installato il sistema operativo Ubuntu e venite da Windows, vi sarete senz’altro accorti di come manchino diverse funzionalità che nel sistema proprietario Microsoft sono incluse nell’installazione di base. Infatti, nel SO di Ubuntu, l’utente deve provvedere manualmente ad installare tutti i plugin di cui non si può fare assolutamente a meno, come ad esempio il codec di lettura per file mp3 e il plug-in di compressione/decompressione di archivi compressi RAR. Il che è molto semplice per chi ha una certa esperienza riguardo il sistema Debian, ma i nuovi utenti linuxiani potrebbero trovare non poche difficoltà a svolgere tali operazioni.

Rilasciata IMagicOS 10 distro commerciale basata su Ubuntu.

imagicos[1].png iMagic OS è una distro commerciale basata su Kubuntu. CSi presenta in 3 diverse versioni e quasi tutte includono CrossOver Games e/o Office: iMagic OS Pro :include entrambe le versioni di CrossOver e software adatto alla multimedialità e la possibilità di usufruire di web applications grazie a Mozilla Prism. Sembrerebbe che una versione personalizzata di AWN si aggiri tra le applicazioni di questo. Incluso inoltre quel mattone di Compiz. iMagic OS X (quando l’originalità lascia il posto alla stupidità) : boh … di info non ne ho trovate … sembra identica alla pro se non fosse per il DE diverso (GNOME invece di KDE) e per il look alla MacOS X Myth: pensata soprattutto per il mondo videoludico, Incluso il media center della prima XBox Include OpenOffice.org e Koffice e tutti quei software che troviamo di default sulla maggiorp parte delle distro. Come detto prima è una distro commerciale e il presso va dai 60 dollari per Myth, passando per i 70 dollari di OS X arrivando a sganciare 80 dollaroni per la Pro.

Scritto da Hugo, il 05-10-2010
LinkConsiglia

Trisquel distro derivata da Ubuntu con software completamente libero rilascia la versione 3.5 Awen

trisquel_logo.jpg Trisquel GNU/Linux è un sistema operativo GNU che usa una versione libera del kernel Linux sviluppata dal progetto Linux-Libre. L'obiettivo principale del progetto è la creazione di un sistema completamente libero che sia facile da usare, completo e con un buon supporto ai linguaggi quali Inglese (default), Basco, Catalano, Spagnolo, Cinese, Portoghese, Francese, Galiziano e Hindi. Il nome Trisquel deriva dal simbolo Celtico triskelion, o triskele in Inglese, che consiste in tre spirali collegate fra di loro. Il logo del progetto raffigura un triskelion generato dall'unione di tre spirali simbolo di Debian, come segno di riconoscimento per il progetto sul quale, inizialmente, si basava Trisquel. Il progetto è nato nel 2004, con la sponsorizzazione dell'Università di Vigo, ed è stato presentato ufficialmente nell'aprile del 2005, con Richard Stallman, fondatore del Progetto GNU, come ospite speciale. Originariamente, era sviluppata come distribuzione Debian-based, ma i repository vennero cambiati con quelli di Ubuntu, in occasione del rilascio della versione 2.0 nell'estate del 2008. Il progetto ospita i propri repository, che sono derivati da quelli main e universe di Ubuntu, ma con i componenti proprietari rimossi. La differenza sta nella rimozione di tutti i pacchetti non-liberi, la sostituzione del kernel Linux originale con linux-libre, la sua versione libera, e l'aggiunta di altri pacchetti di software libero.

Lubuntu, una versione di Ubuntu con LXDE come desktop environment predefinito, che esordirà ufficialmente con Lucid Lynx rilasa

lubuntu.png Lubuntu è una versione di Ubuntu basata sul desktop environment LXDE. Questa distribuzione utilizza come window manager Openbox e risulta leggera ed adatta anche ai pc più datati, netbook e dispositivi mobili. Una prima revisione sostiene che usa la metà della RAM che utilizzano Xubuntu e Ubuntu su una normale installazione o nell'utilizzo tipico. Lubuntu è ancora in fase di sviluppo, ma sono scaricabili versioni instabili. Il desktop environment LXDE è stato messo a disposizione prima come un pacchetto opzionale per Ubuntu a partire dalla versione 8.10 "Intrepid Ibex". LXDE può essere installato anche nelle versioni precedenti di Ubuntu. Nel febbraio 2009, Mark Shuttleworth ha invitato il progetto LXDE a diventare un progetto auto-gestito all'interno della Comunità di Ubuntu, con l'obiettivo di diventare una nuova derivata ufficiale di Ubuntu chiamata Lubuntu. Nel marzo 2009, il progetto Lubuntu è stato avviato su Launchpad da Mario Behling, includendo un logo all'inizio dello stesso. Il progetto ha inoltre istituito una wiki ufficiale, anche questo gestito da Behling, che include gli elenchi dei componenti, applicazioni e pacchetti. Nell'agosto 2009, è stato pubblicata la primo ISO di test come Live CD, però senza nessuna opzione di installazione. Il 30 dicembre 2009 è stata resa disponibile per il test la prima ISO dell'Alpha "Preview 1" di Lubuntu 10.04 "Lucid Lynx" poi seguita da altre versioni "Alpha", "Beta" e "Release Candidate" prima del primo rilascio ufficiale il 29 Aprile 2010.

Come installare la nuova versione stabile di PC-OS una giovanissima distro basata su Xubuntu che ha già inclusi tutti i principa

PC-OS_3.jpg Con questo tutorial vedremo brevemente come installare sul nostro pc un'altra delle tantissime distribuzioni derivate da Ubuntu (o, meglio, da Xubuntu, dato che utilizza XFCE): PC/OS. Si tratta di una distribuzione giovanissima (la prima release risale al 2008) che si propone quale obiettivo principale quello di costituire un sistema completo (ad esempio sono già inclusi tutti i principali codec multimediali) ed al tempo stesso facile da usare. Ultima versione stabile rilasciata: PC-OS 10.1. Comprensiva di tutti gli aggiornamenti di sicurezza e le patch rilasciate PC/OS 10.1 include: Linux Kernel 2.6.31 OpenOffice.org 3.2 Firefox 3.5.8 Amazon MP3 downloader Empathy for IM GNOME utils 2.28 GnomeBaker for burning CD's and DVD's VLC is now the default video player WINE 1.2 is now included Google Gears is now included so that Webstation users can access Google Docs and other web apps offline New Simplified menu structure USB Creator can now be used to create a bootable USB drive UI design is now unified with the GNOME release

Rilasciata la nuova versione di Ubuntu Christian Edition: Beta 6

angelodiavolo-tux.png Ubuntu Christian Edition è il sistema operativo basato su Ubuntu, specificatamente indirizzato ai cristiani. Ecco le massime per i non anglodotati che più mi hanno colpito; tratto da ..., se non le capite non siete abbastanza geek e dovete studiarvi un po' di Linux/UNIX per apprezzarle. Dopo un po' di tempo che non usi il pc, Ubuntu Christian Edition inizia a pregare per salvare lo schermo. Ubuntu Christian Edition ha un modulo speciale del kernel, plug 'n pray, per gestire le periferiche, dopo la connessione aspetta che preghi prima di farle funzionare. Ubuntu Christian Edition fà funzionare Wine senza perdita di prestazioni, dopotutto può fare miracoli.

Rilasciate Knoppix 6.2 e Adriana 1.2, un desktop environment parlante che permette di gestire il computer senza la necessità di

Knoppix-logo.svg.png Knoppix è una distribuzione GNU/Linux, derivata da Debian, famosa per il fatto di essere una delle più complete tra le distribuzioni Live CD. Creata da Klaus Knopper, comprende un sistema avanzato di riconoscimento hardware, che le permette di essere lanciata su quasi tutti i sistemi con architettura x86. Questa sua peculiarità ne fa uno strumento indispensabile per il recupero di sistemi danneggiati e/o compromessi. Comunque, sebbene Knoppix sia una distribuzione nata principalmente per essere utilizzata come Live CD, può anche essere installata su hard disk come un normale sistema operativo. Esistono due edizioni principali di Knoppix: l'edizione tradizionale su Compact Disc (700 megabytes) e l'edizione “Maxi” in DVD (4.7 gigabytes). Nel gennaio 2009 è stata rilasciata la release 6.0 di knoppix. Tra le principali novità, A.D.R.I.A.N.E (Audio Desktop Reference Implementation And Networking Environment): un desktop environment parlante che permette di gestire il computer senza la necessità di vedere il destkop. L'opzione, attiva per default al boot, serve a facilitare gli utenti non vedenti nell’interazione col computer. Allo sviluppo della release ha partecipato Adriane, moglie non vedente di Knopper, dalla quale ha preso il nome la distribuzione: Knoppix Adriane







Collabora

ZioBudda.net sta crescendo sempre di più, ma mi serve una mano per portare avanti i progetti e per rendere il sito sempre più bello e pieno di informazioni.






Si ringrazia:

Unbit.it Cybernetic.it website counter