Virtualizzazione Open Source? Ne vale la pena!

Non solo la virtualizzazione open source oggi è enterprise-ready, ma offre addirittura maggiore risparmio e flessibilità rispetto alle alternative proprietarie.

Scritto da DMO, il 22-01-2010
LinkConsiglia

Un data center a prova di bomba (anche atomica!)

Leggo su pingdom che in svezia è stato costruito il data center più sicuro al mondo, costruito in un rifugio atomico, a ben 30 metri sotto la città di Stoccolma e interamente scavato nel granito. Originalmente era un bunker anti-nucleare: il data center è ospitato all’interno di un ex rifugio militare anti atomico costruito durante la guerra fredda. Il nome in codice della struttura ai tempi dei militari era “Pionen white mountains”...

[OT] 9000 server buttati fuori dalla rete. La colpa: un esplosione.

cortocircuito.jpg E' successo a Houston, presso il data center del provider americano The Planet dove a causa di un cortocircuito, un'esplosione ha buttato giù ben tre pareti di impianti elettrici, distruggendo cavi e causando un incendio che ha lasciato due piani della server farm senza corrente elettrica.

Scritto da EmilianoBruni, il 04-06-2008
LinkConsiglia

Novell sigla accordo per l'acquisizione di PlateSpin

Dopo la recente acquisizione di SiteScape, azienda specializzata nello sviluppo di strumenti di collaborazione open source, Novell ha siglato un accordo per l’acquisizione di PlateSpin, azienda specializzata nella gestione del Data Center.

[OT]Nexus, il nucleo virtuale di Cisco per il data center di nuova generazione

Nexus 7000 è l’inizio di un percorso che porterà a disegnare quello che Cisco chiama data center 3.0, un concentrato di risorse e servizi ispirato al modello dei moderni data center delle dotcompanies, risorse remote che permettono di erogare servizi on the web, su cui però già si stanno definendo approcci per sistemi informativi aziendali. Microsoft ha detto, per esempio, che utilizzerà questi nuovi switch per le applicazioni della sua piattaforma web Live, Google Yahoo si dice siano in lista di attesa. Nexus, cui corrisponde anche un nuovo sistema operativo, Nx-Os, è il prodotto di quattro lunghi anni in ricerca e sviluppo, un miliardo di dollari di investimenti. Si parla del maggiore annuncio fatto negli ultimi dieci anni da Cisco. Difficile non crederlo considerato il fatto che Nexus andrà a rappresentare il sostituto della linea Catalyst, introdotta nel 1994, su cui l’azienda basa circa un terzo dei 35 miliardi di dollari del proprio fatturato.

Scritto da DMO, il 29-01-2008
LinkConsiglia

DA SUN LA SOLUZIONE PER LA GESTIONE AUTOMATIZZATA DEI DATACENTER

Disponibile il primo prodotto open source della famiglia di soluzioni Sun xVM per la virtualizzazione







Collabora

ZioBudda.net sta crescendo sempre di più, ma mi serve una mano per portare avanti i progetti e per rendere il sito sempre più bello e pieno di informazioni.






Si ringrazia:

Unbit.it Cybernetic.it website counter