Il CMS come strumento definitivo per lo sviluppo web ?

L'esplosione della rete delle reti come strumento di comunicazione aperto anche alle utenze non necessariamente addette ai lavori, ha spianato la strada ad un nuovo modo di pensare e di concepire lo sviluppo e la pubblicazione di contenuti web: i Content Management System.

Scritto da Wolwerine, il 23-09-2008
LinkConsiglia

IGSuite 3.2.5 released!

IGSuite Integrated Groupware Suite 3.2.5 Released! IGSuite è una groupware suite web-based composta da un "Pacchetto" di 24 moduli che includono applicazioni quali: Wiki, WebMail, Protocollo e Archiviazione Documenti, Calendario condiviso, Tasks, Fax server, Interfaccia Asterisk, webChats, Bookmarks ed altro. La forza della suite entra in gioco quando ognuno dei moduli della suite è condiviso e utilizzato all'interno di un gruppo di lavoro. IGSuite è un vero groupware web-based e Open Source, indipendente dal posto di lavoro, indipendente dalla piattaforma, indipendente dall'hardware o dal browser utilizzato.

Scritto da Aldo, il 05-09-2008
LinkConsiglia

mentre tutti si godono il ferragosto esce in sordina WordPress 2.6.1

bel tempo, brutto tempo, temperature impazzite? gli sviluppatori di WordPress se ne infischiano e continuano nello sviluppo del loro ottimo prodotto e in questa giornata di festa fanno uscire una nuova minor release 2.6.1 che : - ha dei miglioramenti per gli utenti internazionali - fixa i problemi di permalinks per gli utenti che lo utilizzano su MS Windows (IIS) - fixa innumerevoli bugs riscontrati nella versione precedente (2.6)

Scritto da infiniteloop, il 15-08-2008
LinkConsiglia

Harmonia 1.5, il CMS open source di CEFRIEL per superare le barriere all’accesso al Web dei diversamente abili

Si evolve la piattaforma open source di CEFRIEL che abbatte le barriere virtuali che ostacolano l’accesso dei diversamente abili alla società dell’informazione

Drupal salverà il mondo?

Un articolo un po' visionario sull'ottimo CMS Drupal che oltre che Zio Budda "motorizza" da pochi giorni anche Immaginaria.net, dove lo trovate pubblicato. Si tratta della traduzione dell'articolo originale pubblicato per la prima volta da Jeff Robbins su Lullabot il 20 giugno 2007. Traduzione di Daniela Dell'Aquila su gentile concessione dell'Autore.

Scritto da mizi65, il 24-06-2008
LinkConsiglia

Web Content Management

Devo rileggerlo al più presto. Troppo divertente e utile. Troppe cose che nessuno ti dirà mai o faticherà a dirti. Troppo interessante per riporlo nello scaffale alto della libreria. Va tenuto vicino al computer, sulla scrivania. Con un blocco di appunti a fianco, pronti per un’ispirazione o per un nuovo concetto da approfondire.A firma di Russell Nakano, un libro da divorare. Con attenzione, però. Con pazienza. Non tutto ciò che leggeremo lungo il testo sarà immediato, sia da applicare sia da capire. Dal punto di vista teorico, il testo ci permette di essere dei web architect più attenti e certamente migliori. Dal punto di vista pratico tutto è legato a quanto tempo saremo disposti a spendere per verificare e testare soluzioni e nozioni e metodi appresi.

Scritto da KikoWeb, il 19-06-2008
LinkConsiglia

Ma è sicuro sto Plone?

plone-logo.gif.png La sicurezza è un concetto scontato, ma non sempre lo è, ecco come vengono gestite in Plone le criticità più frequenti. Quella sottostante è una lista delle 10 vulnerabilità di sicurezza riscontrate nelle applicazioni web, e come CMS Plone le risolve. L'intera trattazione per questa lista può essere trovato sul sito dell'Open Web Application Security Project.

Scritto da Antonello, il 13-06-2008
LinkConsiglia

La prima comunità italiana di Symphony CMS

In arrivo sul web, il nuovo sito italiano dedicato interamente a Symphony! Forum, showcase, articoli, tutorial e news sul mondo Symphony.

Scritto da KikoWeb, il 07-06-2008
LinkConsiglia

Grave falla per phpBB

Se ne contano quasi mezzo milione sul web. Sono i siti bucati. Più che bucati diciamo solamente violati (che poi la differenza dove sta?). Chi li visita rischia di vedersi recapitare sulla propria macchina trojan e malware in grado di sporcare il sistema. Alla base di tutto c’è la famosa web-application destinata ai forum, ossia phpBB. Ormai da tempo, per gli analisti open source, phpBB è attenzionato per i troppi bug presenti e per le troppe falle potenzialmente sfruttabili. Il potenzialmente si traduce poi in sicuramente. Così da qualche mese un’ondata terribile di attacchi ha sporcato quasi mezzo milione di siti.

Nasce plone.it - il portale della comunità Plone in Italia

Scopri, Partecipa, Diffondi

Conoscere Plone, partecipare alla community e contribuire allo
sviluppo, raccontare Plone e promuoverne l'utilizzo sono i tre
obiettivi principali del sito plone.it, che si riflettono nelle tre sezioni Scopri, Partecipa, Diffondi

L'interno del portatile si sviluppa in modo agile, con un Centro Documentazione,
per creare e raccogliere documentazione in italiano, ed una serie di
aree tematiche che, nella migliore tradizione Open Source, nascono e si
sviluppano grazie all'impegno dei rispettivi mantainer.

Sono già presenti aree relative a
progetti importanti, come PloneGov, collegamenti ad eventi di richiamo (Open-L) e sezioni come "Il prodotto della
settimana
" che presenta periodicamente un add-on interessante per
Plone.

Plone Italia Screenshot

Dietro le quinte

Una struttura semplice, l'utilizzo delle tecnologie più interessanti
e una veste grafica che è un tributo alla comunità italiana, questi gli
ingredienti alla base della costruzione di plone.it.

Plone.it è costruito interamente su Plone3, la release di punta del
CMS Plone in questo momento. Utilizza il nuovo logo Plone e la skin
Capri-Pizza, nata durante gli Sprint della Plone Conference a Napoli.

Da ricordare l'utilizzo del versionamento, nativo in Plone3, del
Plone Help Center, dei tool di Plone4Artists che permettono di gestire
la multimedialità in modo integrato.

Il team di Reflab, che ha lanciato il sito e si occupa della sua manutenzione, sta portando avanti i lavori insieme ad un gruppo di volontari sempre più ampio:

"L'evoluzione di Plone è continua e Plone è in forte crescita anche nel nostro paese" - spiega Francesco Ciriaci, consulente di mestiere ed evangelista Plone per vocazione - "era il momento di avere un portale italiano che rispecchiasse questa realtà."

Cos'è Plone

Plone è un web Content Management System di fascia alta facile da usare, versatile e potente.

E' scritto in Python e gira sull'application server Zope.
Fra le caratteristiche principali, la pulizia delle interfacce, la
potenza del motore di workflow, il robusto sistema di sicurezza e la
grande flessibilità e scalabilità.

Grazie è Plone è possibile costruire siti web, intranet,
extranet, portali collaborativi e applicazioni web. La completa
internazionalizzazione delle interfacce e il supporto multilingua
avanzato permettono di utilizzarlo a vasti gruppi di utilizzatori in
tutto il mondo.

Plone è Open Source e viene mantenuto da una delle maggiori
comunità internazionali di sviluppatori ed è supportato da una rete
professionale di aziende in Italia e nel mondo.

La Plone Foundation

La Plone Foundation
è la fondazione no-profit che si occupa di promuovere e proteggere
Plone ed il suo marchio. Recentemente ha pubblicato le linee guida che
incoraggiano e regolano la creazione di siti nazionali sotto il dominio
Plone.

Links:

Plone.it - Portale Plone Italia: www.plone.it
Plone.org - Sito ufficiale Plone: plone.org
Plone Foundation: plone.org/foundation
Plone.net - Directory dei principali siti e fornitori Plone: plone.net

 








Collabora

ZioBudda.net sta crescendo sempre di più, ma mi serve una mano per portare avanti i progetti e per rendere il sito sempre più bello e pieno di informazioni.






Si ringrazia:

Unbit.it Cybernetic.it website counter